Piccoli grandi gesti per esprimere apprezzamento

Maggio 28, 2020

Dopo le severe misure imposte dal lockdown è giunto il momento di ringraziare collaboratori, colleghi o superiori. Scoprite come esprimere apprezzamento e al contempo sostenere il settore gastronomico, duramente colpito dalla crisi.

Richiesta di flessibilità

Il progressivo allentamento delle restrizioni fa tirare a molti di noi un sospiro di sollievo. I bambini, almeno in parte, tornano a frequentare scuole e asili, le persone che vivono da sole possono interrompere il telelavoro e rientrare in ufficio, i ristoranti possono riaprire nel rispetto delle misure di protezione.
A livello lavorativo è stata richiesta molta flessibilità ai collaboratori. Alcuni hanno lavorato per la prima volta da casa, altri hanno dovuto rinunciare a parte dello stipendio per via del lavoro ridotto, altri ancora hanno dovuto conciliare professione e accudimento dei figli. Tramite video e telefono è difficile esprimere efficacemente gratitudine e apprezzamento. Pertanto, questo sarebbe il momento di mostrare concretamente la propria riconoscenza.

Esprimere apprezzamento

L’apprezzamento può essere espresso in molti modi e con piccoli gesti. Ringraziate i vostri collaboratori per la loro flessibilità e il loro impegno: hanno affrontato e stanno ancora affrontando una situazione straordinaria. In qualità di collaboratori ringraziate anche i vostri superiori per il supporto fornito: probabilmente sono stati molto sotto pressione. Mostrate interesse informandovi sul benessere di chi vi sta attorno: come hanno vissuto e come stanno vivendo il telelavoro? Quali sono le loro preoccupazioni? Come procedono i progetti?
L’empatia porta a un maggior benessere e a un ambiente di lavoro piacevole. Le paure vengono eliminate, mentre le sfide e i cambiamenti vengono accettati con maggiore apertura e positività.
Qualche piccola attenzione fa piacere a chiunque: che si tratti del superiore, della collega o di un determinato partner commerciale, un piccolo omaggio trasmette all’altra persona la sensazione di essere importante.

Sostenere la gastronomia

Nonostante gli aperitivi virtuali dopolavoro e le videochiamate, è mancato molto il contatto sociale. Ora si può tornare a vedere dal vivo le espressioni del volto e i gesti, a ridere insieme e a intendersi quando si parla perché non ci sono più problemi di connessione. Piccole cose che fino a poco tempo fa difficilmente sapevamo apprezzare.
Anche il settore gastronomico vive di interazione e contatto sociale, ragion per cui è stato colpito in modo particolarmente duro. I datori di lavoro che consentono ai propri collaboratori di beneficiare di una pausa pranzo sana consegnando loro contributi Lunch-Check sostengono attivamente la gastronomia in questo momento di crisi. Oltre ai regolari contributi per i pasti, mediante una carta regalo (su richiesta persino personalizzata) è anche possibile ringraziare con un unico contributo i collaboratori per il loro eccezionale impegno, gli amici per il supporto psicologico oppure i partner commerciali per l’ottima collaborazione in questo periodo complicato.
Grazie all’accettazione degli strumenti di pagamento Lunch-Check in 8000 esercizi gastronomici, la persona che riceve in regalo la carta può usufruire di numerosi punti di accettazione e sostenere in tutta la Svizzera la gastronomia tramite il fatturato generato. Inoltre, può scegliere liberamente se sostenere il suo ristorante preferito nel luogo di residenza oppure il suo take away di fiducia nel luogo di lavoro. Questo tipo di sostegno ha un’efficacia a lungo termine, perché anche chi ora si fa qualche scrupolo ad andare al ristorante può utilizzare il credito senza data di scadenza anche in un momento successivo.
Con ogni gesto di ringraziamento miglioriamo un po’ la giornata di chi ci sta attorno e con ogni carta regalo, oppure ogni pasto consumato al ristorante, aiutiamo il settore gastronomico ad intravedere la luce in fondo al tunnel e contribuiamo a preservare il nostro variegato panorama gastronomico.

Ordina la carta regalo

 

 

Condividi post